Il punto della situazione nel cantiere della scuola (24 febbraio – 16 marzo 2020)

Mentre noi siamo a casa, tra lunedì 24 febbraio e lunedì 16 marzo i lavori nel cantiere per l’ampliamento della scuola sono proseguiti e, poi, come abbiamo letto sul giornale e visto alla tv, si sono fermati. Abbiamo delle foto di momenti diversi, dai primi giorni un po’ nuvolosi alle successive belle giornate. Dai primi agli ultimi scatti vediamo non solo l’avanzare della bella stagione mentre noi restiamo a casa, ma il lavoro di preparazione e costruzione delle fondamenta vere e proprie della nuova ala, che possiamo ritenere praticamente ultimato. Ci sembra siano iniziate e rimaste in sospeso, infatti, l’applicazione della guaina di impermeabilizzazione (non dimentichiamo che la scuola intera sorge in un’area con abbondante acqua di risalita dal terreno) e la preparazione delle “gabbie” metalliche per i pilastri, cioè la struttura antisismica e portante dei muri. I lavori sono fermi, è vero, ma è come se esprimessero la voglia di essere proseguiti presto. E noi ci auguriamo che, maturando la situazione dovuta al Coronavirus, possa riprendere anche il cantiere che, finora, ci sembra molto bello e fatto bene. Abituati già al nuovo muro di contenimento (benvenuto tra noi!), ci ha incuriositi che le fondamenta della nuova ala siano state collegate con quelle di questo muro, premessa per costituire un’unica e ben solida costruzione con i muri che verranno innalzati. Non dimentichiamoci, infatti, che tutto quello che vediamo nelle foto di quest’album rimarrà coperto e sottoterra.

 

Leggi l’articolo
sul Giornale di Brescia
del 19 marzo 2020

Vedi il servizio
su Teletutto
del 19 marzo 2020