Dal 2 al 7 novembre: cantiere “calmo”?

Cos’è cambiato nella settimana dal 2 al 7 novembre nel cantiere delle nuove aule? Dalla strada non si è notato niente o quasi, eppure i lavori sono proseguiti dal lunedì mattina al sabato pomeriggio (compreso). Soprattutto all’interno, però, perché in effetti le pareti delle scale di emergenza sono state rifinite e intonacate e questo è l’unico cambiamento che si poteva notare da fuori. Entrando, invece, nelle aule e nel corridoio del piano sopra, anche di sabato pomeriggio i cartongessisti stavano completando le rifiniture.
Nel piano sotto, già la settimana precedente avevamo notato le pareti del corridoio stuccate, mentre al 7 novembre sono rimaste ancora da uniformare quelle delle aule (che però sono più “regolari” e dovrebbero richiedere meno impegno e tempo delle pareti, ben più alte, del piano sopra).
Cosa resta ancora da fare, quindi, a grandi linee? È a posto il vano della scala, però rimangono la sola tinteggiatura delle pareti del piano sopra e la rifinitura di quelle delle aule giù e la pittura dell’intero piano sotto. Devono arrivare ed essere applicate le piastrelle di pavimentazione in entrambi i piani. Poi, all’esterno, ci aspettiamo i lavori di carpenteria nella facciata e nel vano della scala e la posa dei pluviali. Infine, rimangono da installare gli infissi (esterni e interni) e l’impianto elettrico, mentre fuori saranno da togliere le impalcature e la gru e posare gli autobloccanti tutto attorno (sotto e, sopra, nel parcheggio dei motorini).
Sì insomma: la nostra scuola alla fine sarà ancora più bella e il cantiere, finché c’è, è sempre un luogo magico ed estremamente interessante. E riteniamo che devono accadere ancora grandi cose! Di solito, infatti, ad una settimana un po’ “piatta” e apparentemente “ferma” ne segue un’altra in cui avvengono progressi “veri” e molto evidenti. Quindi, secondo noi, la prossima settimana è la volta buona.