Alla ripresa della scuola il cantiere è tolto (6-17 aprile 2020)

Mercoledì 7 aprile sono riprese le lezioni dopo le vacanze pasquali, rigorosamente in DAD (ad eccezione del gruppo inclusione che è tornato in presenza). Il giorno prima il cantiere aveva liberato il parcheggio della scuola Laini con accesso da via Giotto ed era pressoché finita l’installazione del nuovo cancello del nostro Istituto su via Michelangelo (che, in realtà. ha richiesto interventi fino a giovedì 8). Il mattino del 7, all’interno della scuola, sono state tolte le porte che hanno separato anche nei mesi scorsi la parte pree-esistente da quella nuova e, fino a venerdì, alcuni operai hanno lavorato alla predisposizione per la prossima installazione delle porte tagliafuoco che devono ancora arrivare.
Venerdì 9 aprile possiamo ritenere che siano stati tolti, all’esterno, anche i materiali residui dagli ultimi punti di raccolta nel nostro cortile.
Metà delle foto dell’album sono state scattate nella tarda mattinata di sabato 10 aprile, a dire la verità, per fare il punto della situazione di quello che avrebbero trovato, venendo a scuola in presenza in seguito ai permessi dei nuovi decreti e al ritorno in zona arancione della Lombardia, le prime classi fin da lunedì 12 aprile. Non crediamo che ci saranno “le gite” degli studenti nella parte nuova della scuola né che il tempo – si prevede pioggia – invogli ad andare tanto in giro per il cortile fuori durante gli intervalli, però la nostra scuola alla fine del cantiere, prima delle pulizie per venire arredata e prima di poter metterci veramente piede, si presenta così. Ed è vero che dentro potrebbe sembrare tutto libero e comunicante, ma attenzione: le campanelle e l’impianto di allarme, collegati a tutto il resto dell’edificio, funzionano molto bene.
Pochi giorni dopo ancora, gli ultimi scatti all’esterno.